www.presszanchi.com utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore, rispettando la privacy secondo le norme previste dalla legge. Usando il nostro servizio, acconsenti l'impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy. Per saperne di più o negare il consenso leggi l'informativa completa.

"Wildlife Photographer of the Year" 56 a Milano

Pin It

Locandina WPY 2021 MI b1 ottobre - 31 dicembre 2021
PALAZZO FRANCESCO TURATI - MILANO

Nuova centralissima sede a Milano per il Wildlife Photographer of the Year, la mostra di fotografie naturalistiche più prestigiosa al mondo in programma con la 56° edizione a Palazzo Francesco Turati (ex spazio Forma) dal 1° ottobre 2021.

Torna a Milano Il Wildlife Photographer of the Year, la mostra di fotografie naturalistiche più prestigiosa al mondo, che da quest’anno cambia sede ed è ospitata nei suggestivi spazi di Palazzo Francesco Turati (ex spazio Forma) in via Meravigli 7, dal 1° ottobre al 31 dicembre 2021.

Come sempre organizzata dall’Associazione culturale Radicediunopercento, con il patrocinio del Comune di Milano, l’attesissima esposizione, che nel 2020 non si è tenuta causa emergenza Covid, apre quest’anno in totale sicurezza.

Spiega il presidente Roberto Di Leo: “nonostante le difficoltà organizzative, abbiamo deciso di non far mancare al pubblico milanese questo evento tanto amato e di dare un segnale di ripresa. La mostra sarà fruibile a ingressi contingentati con obbligo di green pass e lo spazio è stato adeguato alle norme sanitarie vigenti. Il lato positivo è che con il distanziamento, le splendide immagini fotografiche si potranno ammirare una dopo l’altra, in esclusiva. Samo sicuri del sostegno dei visitatori che invitiamo ad approfittare del biglietto ridotto durante la settimana e degli orari serali per consentire la maggiore distribuzione possibile delle presenze, perché ci distanziamo per avvicinarci e tornare finalmente a partecipare.”

Da vedere in mostra le 100 immagini premiate alla 56a edizione del concorso di fotografia indetto dal Natural History Museum di Londra che ha visto in competizione 45.000 scatti provenienti da 95 paesi, realizzati da fotografi professionisti e dilettanti.

MATILDE DI SHABRAN 1821 – 2021

Pin It

MatildeShabran T10 agosto - 28 novembre 2021
CASA ROSSINI - MUSEO NAZIONALE ROSSINI - PESARO

A Casa Rossini da non perdere la mostra che, come ormai consuetudine, la Fondazione Rossini dedica al bicentenario di un’opera del compositore; quest’anno la protagonista è “Matilde di Shabran 1821 – 2021” visitabile dal 10 agosto al 28 novembre.

La mostra, curata da Catia Amati, Daniele Camini, Lucia Ferrati, Maria Chiara Mazzi, Andrea Parissi, si avvale della collaborazione di Sergio Ragni e Luigi Cuoco ed è realizzata dalla Fondazione Rossini con il Comune di Pesaro, il Ministero della Cultura, la Regione Marche, l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, il Conservatorio Rossini, il Rossini Opera Festival e Sistema Museo.

L’opera viene rappresentata per la prima volta a Roma nel febbraio 1821 proseguendo poi per un itinerario intercontinentale che va da Roma a Napoli (dove fu eseguita in una versione nuova rispetto alla ‘prima’ romana), a Vienna (proposta nella mitica stagione del 1822 alla presenza di Rossini), a Londra (1823), a New York (1834). Dopo un periodo di oblio l’opera è stata ‘riscoperta’ in epoca moderna nel 1996 grazie al Rossini Opera Festival, in cui fece scalpore il debutto pesarese di Juan Diego Flórez.

MICHAEL BARDEGGIA “In viaggio con Enrica”

Pin It

Bardeggia Musei Civici Pesaro9 luglio - 3 ottobre 2021
PALAZZO MOSCA - MUSEI CIVICI - PESARO

In contemporanea alla mostra dell’estate dedicata a Joan Miró, Palazzo Mosca – Musei Civici ospita l’esposizione personale del giovane artista pesarese Michael Bardeggia dal titolo “In viaggio con Enrica”, con trenta illustrazioni tratte dal suo albo illustrato “Dante, il mi’ babbo” edito da Arka edizioni nel 2020.

Organizzata dal Comune di Pesaro – Assessorato alla Bellezza e Sistema Museo, nell’ambito delle celebrazioni per i 700 anni dalla morte del Sommo Poeta, la mostra inaugura al pubblico venerdì 9 luglio alle ore 20 al piano terra dei Musei e sarà visitabile fino al 3 ottobre.

Le illustrazioni di Bardeggia, giovane talento che ha già ottenuto riconoscimenti nazionali ed internazionali, nascono da una ricerca storica e letteraria sui personaggi dell’epoca trecentesca: da Giovanni Boccaccio, a Guido Cavalcanti fino ad arrivare a Dante Alighieri, alla sua vita, la sua Firenze e la Divina Commedia, ma non solo; l’artista si confronta anche con la storia della Grecia classica, la mitologia, fino a giungere allo studio dell’utilizzo del colore nel periodo medievale, in particolare quello di Giotto, così vicino alla nostra modernità.

Nasce da qui il suo mondo “immaginario” che attraverso le illustrazioni colloca il lettore in una sorta di tempo sospeso, di tempo lento, nel quale lo sguardo ha la necessità e il naturale bisogno di soffermarsi per dare quel significato alle immagini che spesso non è né immediato né su un solo piano.

JOAN MIRÓ opere grafiche 1948 -1971

Pin It

banner pesaromusei 2000x1170px9 luglio - 3 ottobre 2021
PALAZZO MOSCA - MUSEI CIVICI - PESARO

A Palazzo Mosca – Musei Civici arriva la mostra dell’estate: “Joan Miró opere grafiche 1948 -1971” dedicata ad uno dei più grandi maestri del XX secolo.

L’esposizione, organizzata dal Comune di Pesaro – Assessorato alla Bellezza e Sistema Museo, in collaborazione con The Art Co., inaugura al pubblico venerdì 9 luglio alle ore 20 e sarà aperta fino al 3 ottobre.

Artista surrealista a tutto tondo, Joan Miró (Barcellona 1893 - Palma di Maiorca 1983) è pittore e scultore ma trova nelle tecniche grafiche il medium ideale per manifestare gli aspetti più inattesi del suo modo di intendere l’arte e la vita; la mostra lo documenta presentando quattro importanti serie, tra le più significative nella sua vasta produzione: “Parler seul” (1948-50), “Quelques Fleurs pour des Amis” (1964), “Ubu Roi” (1966) e “Le Lézard aux plumes d’or” (1971).

“Pesaro città dei motori” sposa “Pesaro città della musica”

Pin It

TM RACINGLunedì 28 giugno 2021
TEATRO ROSSINI - PESARO

TM Racing
di Pesaro, eccellenza italiana leader nel mercato mondiale delle moto da competizione da oltre 40 anni, presenta “Sinfonia2022”, evento organizzato da Simbiosi che avrà luogo al Teatro Rossini lunedì 28 giugno 2021.

In un momento particolare come quello attuale, TM ha deciso di proporre un incontro aziendale alternativo dedicato alla propria città, unendo i due brand che la contraddistinguono: “Pesaro città dei motori” e “Pesaro città della musica”; un vero e proprio binomio artistico, dove l’arte di costruire le moto, secondo la migliore tradizione artigianale, con componenti quasi del tutto made in Italy, trova assonanza nell’erudita arte della musica classica italiana con il suo valore storico, a partire dal grande genio di casa, Gioachino Rossini.

In entrambi i casi un patrimonio culturale sempre vivo che continua a portare alto il nome di Pesaro nel mondo e ad attirare il mondo a Pesaro come in questa occasione speciale.