www.presszanchi.com utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore, rispettando la privacy secondo le norme previste dalla legge. Usando il nostro servizio, acconsenti l'impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy. Per saperne di più o negare il consenso leggi l'informativa completa.

#laculturanonsiferma con le video conferenze a Pesaro Musei

Pin It

Battistini confonlinePESARO MUSEI

In risposta al periodo di difficoltà che il settore dei Beni Culturali sta affrontando per l’emergenza Coronavirus, tra chiusure, eventi sospesi e necessarie misure di prevenzione, il Comune di Pesaro - Assessorato alla Bellezza, in collaborazione con Sistema Museo, mette in campo il progetto #laculturanonsiferma.

A partire da sabato 7 marzo, le pagine Facebook Pesaro Cultura e Pesaro Musei pubblicheranno una serie di micro conferenze video di 10 minuti circa, con approfondimenti, curiosità, racconti, da seguire da casa sul proprio tablet, smartphone o pc.

Sintonizzatevi alle ore 17 per seguire il primo appuntamento che vi trasporterà all’interno della mostra di Gianni Politi “Benvenuto (anima del pittore da giovane)” in corso al Centro Arti Visive Pescheria, con visita virtuale condotta dal curatore Marcello Smarrelli. Seguiranno e verranno via via annunciate sui social altre micro conferenze dedicate alle collezioni di Palazzo Mosca - Musei Civici, Casa Rossini, Museo Nazionale Rossini, Ente Olivieri-Biblioteca e Musei Oliveriani, tenute da esperti del settore come Francesca Banini, Anna Cerboni Baiardi e Rodolfo Battistini. I focus già in programma sono: Pala di Giovanni Bellini, Nature morte, Ceramiche amatorie, Raffaello e le raffaellesche, Collezione Hercolani-Rossini, oltre al video introduttivo alla Sonosfera® condotto da David Monacchi.

I video sono pubblicati anche sul sito PESARO MUSEI

WORKSHOP MARKETING A SENIGALLIA

Pin It

Post EVENTI FB professionisti11 MARZO 2020 - Annullato causa emergenza Coronavirus
AUDITORIUM SAN ROCCO - SENIGALLIA

SIMBIOSI comunicazione d’insieme arriva a Senigallia per proporre un workshop formativo di marketing digitale, tenuto da esperti qualificati. Iniziativa che nasce dalla volontà di andare incontro ad aziende e professionisti raggiungendoli sul territorio con opportunità di formazione altamente specializzata.

L’incontro si terrà mercoledì 11 marzo presso l’Auditorium San Rocco in piazza Giuseppe Garibaldi 1, dalle 8.45 alle 13.

Il workshop è studiato per le piccole e medie imprese e mette a disposizione la professionalità e l’esperienza dei relatori sul campo, in svariati settori e strategie, ed è finalizzato al ritorno commerciale e al successo dell’azienda. Tre gli argomenti fondamentali di marketing digitale che vengono trattati: “SEO marketing per migliorare la visibilità sui motori di ricerca”, tenuto da Nicola Battistoni, “Advertising per strategie di promozione sul web”, con Alessio Delfini, e “Linkedin per raggiungere direttamente i futuri clienti”, con Gianfranco Lilla.

Trovare clienti richiede tempo, denaro ed organizzazione. Molto spesso l’avventura sul web si trasforma in un insuccesso che sfiducia anche i più coraggiosi e d’altra parte si è disarmati davanti ad una giungla di guru pronti a promettere una vittoria facile ed immediata. Ma il mercato è in continuo cambiamento e insegna che per avere risultati occorre saper giocare le carte giuste al momento giusto; serve preparazione, esperienza e sangue freddo.

Partecipando al workshop, gli imprenditori potranno confrontarsi con gli esperti di Simbiosi Group e acquisire gli strumenti per affrontare tali sfide. Il workshop è pensato con una formula itinerante tra Marche e Romagna, territori in cui il gruppo ha sviluppato le radici in oltre 20 anni, e dopo Senigallia sarà proposto a Rimini, Forlì, Marcerata Feltria, Fano e San Giovanni in Marignano.

COMUNICATO STAMPA

OSCAR PIATTELLA: Disgregazione e unità. Solcando la misura rinascimentale di Urbino

Pin It

Oscar Piattella luniverso il colore il rosso 2016 bNuove date > 26 giugno - 11 ottobre 2020
CENTRO ARTI VISIVE PESCHERIA - PESARO

Nel 2020, anno delle celebrazioni per il cinquecentenario della morte di Raffaello, la Fondazione Pescheria - Centro Arti Visive di Pesaro presenta: Disgregazione e unità. Solcando la misura rinascimentale di Urbino”, mostra personale dell’artista marchigiano Oscar Piattella (Pesaro 1932).

Organizzata in collaborazione con il Comune di Pesaro – Assessorato alla Bellezza e la Regione Marche, con main sponsor Inveco Holding Spa, l’esposizione si inaugura il 26 giugno e sarà visitabile fino alI'11 ottobre 2020.

La mostra, a cura di Alberto Mazzacchera, ha come fulcro il corpus di opere dell'ultimissima quanto densa produzione del pittore pesarese che, nell’atelier sotto le imponenti pareti rocciose del Catria, per una vita intera ha indagato declinazioni e rifrazioni della luce, raggiungendo inusitate vette spirituali con le sue creazioni astratte. Come sottolinea il titolo, Piattela ha nutrito e nutre la sua ricerca di matrice informale, solcando la misura del Rinascimento matematico del Ducato di Urbino e, nel rileggere in chiave attualissima le magistrali fughe prospettiche presenti in tanta pittura, propone una sua personale e avvincente inquadratura, una prospettiva altra, gravata del compito di introdurre lo sguardo verso l‘infinito.

Da qui l’idea di presentare l’artista in concomitanza ai tributi per Raffaello, che è figlio di quella superba cultura rinascimentale urbinate, attecchita nella capitale del piccolo stato, infine Ducato, che i Montefeltro erano andati ritagliandosi dal Trecento all'interno dello Stato della Chiesa.

CARTELLA STAMPA

BENVENUTO (ANIMA DEL PITTORE DA GIOVANE) Mostra di Gianni Politi

Pin It

Politi stendardo14 dicembre 2019 - 15 marzo 2020
CENTRO ARTI VISIVE PESCHERIA - PESARO

Il programma della Fondazione Pescheria – Centro Arti Visive prosegue con un nuovo progetto dedicato alla pittura con la mostra “Benvenuto (anima del pittore da giovane)”, di Gianni Politi (Roma 1986), a cura di Marcello Smarrelli, con un testo di Davide Ferri.

Organizzata in collaborazione con il Comune di Pesaro – Assessorato alla Bellezza e la Regione Marche, l’esposizione inaugura sabato 14 dicembre alle 18 e sarà visitabile fino a 15 marzo 2020.

Dopo le personali di Thomas Braida e Matteo Fato, con Gianni Politi si completa una trilogia pensata per indagare e presentare altrettanti modi di intendere la pittura oggi.

Un pittore è un mondo fatto di immagini, ricorrenze e piccole manie che lo accompagnano durante la vita e che molto spesso sono chiavi per comprenderne le intenzioni e le motivazioni. Gianni Politi ha creato per gli spazi della Centro Arti Visive Pescheria un triplice intervento la cui funzione è quella di rivelare alcuni rapporti interni al suo lavoro. Un processo di “riutilizzo di materiali” in cui, accanto a una pianificazione calcolata, entrano in gioco una serie di eventi casuali.

IL DIRITTO DI ESSERE DEBOLI Massimo Dolcini a Parigi nel 1989 per i diritti dell’uomo

Pin It

Dolcini banner news13 dicembre 2019 - 1 marzo 2020
PALAZZO MOSCA - MUSEI CIVICI - PESARO

Dal 13 dicembre al 1 marzo, Palazzo Mosca – Musei Civici ospita la mostra “Il diritto di essere deboli. Massimo Dolcini a Parigi nel 1989 per i diritti dell’uomo”, organizzata dal Comune di Pesaro – Assessorato alla Bellezza, in collaborazione con Sistema Museo.

L’esposizione fa tornare il grande grafico pesarese ai Musei Civici ma non solo; l’occasione è importante per riflettere sui temi sociali che hanno caratterizzato l’intera produzione di Dolcini e che sono oggi più che mai contemporanei e ricchi di spunti. L’iniziativa ripropone infatti, nella sua città, la mostra “Pour les droits de l’homme. Histoire(s) Image(s) Parole(s)”, organizzata nel 1989 a Parigi, presso il Museo Beauborg, dall’associazione Artis 89 e dal collettivo grafico francese Grapus.

Protagonisti i lavori dei sessantacinque grafici da ogni parte del mondo, tra cui Dolcini e i due italiani Pierluigi Cerri e Andrea Rauch, che presero parte al progetto voluto dal Governo Francese per celebrare il 200esimo anniversario della rivoluzione francese e della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo e del Cittadino.

L’evento nasce da una proposta di Luigi Panzieri, grande collezionista dei poster di Massimo Dolcini (1945-2005), ed è curato da Mario Piazza, noto grafico e architetto, e Jonathan Pierini, direttore di ISIA Urbino. Il titolo “Il diritto di essere deboli” è stato scelto mutuandolo dal manifesto realizzato da Dolcini per le celebrazioni e la mostra in Francia. A ogni progettista venne donata una copia di tutti i manifesti esposti a Parigi. La serie appartenuta a Dolcini è oggi nella raccolta di Panzieri ospitata nei locali dell’ITET ‘Bramante-Genga’ e può essere ammirata grazie al suo prestito alla mostra pesarese. Un’occasione preziosa per sottolineare, a distanza di 30 anni, l’attualità dei temi trattati, attraverso una panoramica di profili e linguaggi diversi.