ELEONORA DE SABATA – UN MARE DI PLASTICA

Pin It

Clean Sea Life 2Sabato 3 novembre 2018
CASA DELLA CULTURA - MILANO

In occasione della mostra Wildlife Photographer of the Year 53° edizione, in corso alla Fondazione Luciana Matalon di Milano fino al 9 dicembre, proseguono gli incontri di approfondimento. Gli ospiti sono fotografi italiani professionisti, selezionati ai più prestigiosi concorsi internazionali, e in questa edizione dedicata in particolare alla salvaguardia del pianeta, anche esperti e studiosi dell’ambiente.

Dopo la zoologa Roberta Castiglioni, il secondo di sei appuntamenti organizzati dall'Associazione culturale Radicediunopercento è con la giornalista e fotografa di mare Eleonora De Sabata.

Sabato 3 novembre alle 21, alla Casa della Cultura in via Borgogna 3, si parla di “Un mare di plastica: le soluzioni concrete di Clean Sea Life”.

In Mediterraneo la concentrazione di spazzatura di plastica è fra le più elevate al mondo. Li chiamiamo rifiuti ‘marini’, ma in gran parte arrivano da terra: scopriremo assieme come molti vengano prodotti inconsapevolmente o per disattenzione, anche qui in città e come il progetto europeo Clean Sea Life sta cambiando il volto del mare con il coinvolgimento attivo di tutti gli amanti del mare.

Eleonora De Sabata
E’ la curiosità di scoprire e il gusto nel raccontare, il tratto distintivo di Eleonora de Sabata, giornalista e fotografa di mare, che unisce un’intensa attività di esplorazione sottomarina al giornalismo, la divulgazione e la ricerca scientifica. Da trent’anni, la diffusione della cultura del mare è il suo impegno principale. Attualmente è coordinatrice del progetto europeo Clean Sea Life, campagna di sensibilizzazione che unisce subacquei, pescatori, diportisti, ragazzi e cittadini nella difesa del mare, e del progetto Stellaris sullo squalo gattopardo.

INFO RADICEDIUNOPERCENTO
COMUNICATO STAMPA

3 novembre Incontro Eleonora De Sabata Un mare di plastica b