www.presszanchi.com utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore, rispettando la privacy secondo le norme previste dalla legge. Usando il nostro servizio, acconsenti l'impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy. Per saperne di più o negare il consenso leggi l'informativa completa.

LIVE PAINTING - GIULIANO DEL SORBO

Pin It

G.RENI_La_caduta_dei_giganti_b.jpgSabato 26 aprile 2014
MUSEI CIVICI DI PALAZZO MOSCA - PESARO

La ricca stagione di eventi dei Musei Civici di Pesaro prosegue con un’altra serata in dialogo tra percorsi tradizionali e performing arts, secondo la nuova filosofia che anima i Musei come spazi funzionali e aperti all’attualità e alla trasversalità delle arti.

Dopo il successo di Show The Museum! con performance di danza contemporanea, è la volta di Giuliano Del Sorbo che sabato 26 aprile a Palazzo Mosca darà spazio alla sua creatività. Con il suo inconfondibile ed energico gesto, l’artista nato in Inghilterra e pesarese di adozione, reinterpreterà La caduta dei giganti di Guido Reni esposta ai Musei Civici, esibendosi in uno spettacolare live painting.

WILDLIFE PHOTOGRAPHER OF THE YEAR

Pin It

Locandina_WPY_Milano_2013_b.jpg19 ottobre – 22 dicembre 2013
MUSEO MINGUZZI - MILANO

Dopo il successo della scorsa edizione, Wildlife Photographer of the Year torna al Museo Minguzzi di Milano, dal 19 ottobre al 22 dicembre 2013.

Organizzata da Roberto Di Leo, presidente dell'Associazione culturale Radicediunopercento, la nuova mostra 2013, con il patrocinio del Comune di Milano, sarà allestita anche quest’anno nei suggestivi e antichi spazi del Museo dedicato allo scultore Luciano Minguzzi (Bologna 1911 – Milano 2004), in via Palermo 11.

In esposizione le ultime 100 immagini premiate al più prestigioso concorso di fotografia naturalistica del mondo, indetto dal Natural History Museum di Londra con il Bbc Wildlife Magazine e arrivate in Italia grazie all'esclusiva concessa dal Museo londinese alla PAS EVENTS di Torino.

Sarà inoltre ospite del Museo Minguzzi l’artista milanese Michele Vitaloni, rappresentante di spicco della Wildlife Art e dell'iperrealismo scultoreo a livello internazionale, che correderà lo spettacolo fotografico della mostra con alcune affascinanti sculture di animali di grandi dimensioni.

La mostra articolata sui quattro piani del Museo, consente di immergersi in un viaggio affascinante negli aspetti più incontaminati e sorprendenti della natura che gli autori hanno “catturato” grazie alla loro conoscenza dell’ambiente, alla capacità di esprimersi con la macchina fotografica, alla creatività, alla pazienza e naturalmente alla passione.

HANGARTFEST X edizione

Pin It

Manifesto_H-Fest_mail.jpg01 – 28 settembre 2013
CENTRO STORICO E HANGART - PESARO

Dal 1 al 28 settembre torna Hangartfest, festival della scena indipendente contemporanea nella città di Pesaro, giunto alla X edizione. Il programma celebra i dieci anni della manifestazione proponendo una ricca varietà di spettacoli, performance, installazioni, laboratori, video proiezioni e conferenze, che spaziano dalla danza alla musica, dal teatro alle arti visive.

Hangartfest è una piattaforma di arti performative che vuole essere accessibile ai giovani autori e vicina ai cittadini. Il festival è nato con il preciso intento di offrire spazi alternativi rispetto ai teatri tradizionali, non più unico approdo per le arti sceniche contemporanee, sempre alla ricerca di nuovi contesti e di un contatto diretto con il pubblico. Sulla scena a Pesaro sia artisti italiani che provenienti dall’estero e, come di consueto, grande attenzione alle proposte dal territorio, per offrire agli spettatori un autentico contesto creativo, basato sullo scambio di esperienze.

Nel corso degli anni la manifestazione è cresciuta, diventando un punto di riferimento per artisti, performer e coreografi, acquistando notorietà e stima tra i giovani creativi. Da dieci anni il festival mantiene il suo status di indipendente, continuando ad autofinanziarsi, quindi ad essere un modello di sostenibilità e partecipazione anche in tempi di crisi. Fondamentale il sostegno dei privati, il coinvolgimento di soci e volontari e, non per ultimo, l’intervento del pubblico, sempre generoso e appassionato.

Oggi il festival, che gode del patrocinio del Comune di Pesaro, ha il sostegno di Proartis produzioni artistiche associate e di Banca dell’Adriatico; vede la partecipazione di Atelier Danza Hangart e di Ortopolis_arti in rete e, oltre a convenzioni con l’Università degli Studi di Urbino, ha consolidato collaborazioni con altri organismi del territorio, quali AMAT Associazione Marchigiana Attività Teatrali, il Centro Arti Visive Pescheria e CMS Consorzio Marche Spettacolo, nell’ambito del progetto REFRESH! Lo Spettacolo delle Marche per le Nuove Generazioni in partnership con Teatro Aenigma e Associazione Nuovo Cinema. 

POP – PESARO ON PAPER

Pin It

POP.jpg28 giugno - 21 luglio 2013
SOTTERANEI DI PALAZZO GRADARI - PESARO

Dal 28 giugno al 21 luglio 2013 Le Cubie in collaborazione con Fefè Project presentano POP – PESARO ON PAPER Visual Magazine Exhibition, rassegna di cultura visiva su carta stampata a cura di Luigi Vernieri

Art director ed editore indipendente oltre che Direttore di IED Visual Communication Roma, Luigi Vernieri si è affermato in breve tempo come uno tra i più attenti conoscitori delle nuove generazioni di visual magazine e art book grazie all’ideazione e direzione dell’appuntamento biennale *BELVEDERE International Visual Magazine Festival di Roma liberamente ispirato all’esperienza avviata con la testata Fefè Visual Magazine.

A ospitare la nuova esposizione di prodotti editoriali dedicati esclusivamente alle immagini è Palazzo Gradari a Pesaro. I sotterranei della residenza seicentesca permettono al pubblico di visionare alcune fra le migliori testate internazionali, dedicando un apposito spazio alla lettura e all’approfondimento dei progetti di editoria creativa.

IN & OFF 2013 Danza d’autore in scena

Pin It

INOFF_Locandina_b.jpgDomenica 26 maggio 2013
TEATRO SPERIMENTALE ODOARDO GIANSANTI - PESARO

La seconda edizione di  In & Off  accoglie i pesaresi Elda Gallo e Matteo Marfoglia, danzatori in Austria e Regno Unito

Domenica 26 maggio (ore 21), al Teatro Sperimentale torna In & Off, rassegna che vuole rendere omaggio ai danzatori nati a Pesaro, o che hanno un trascorso in questa città, oggi professionisti in compagnie e teatri in Italia e all’estero.

La rassegna, con il patrocinio del Comune di Pesaro e la collaborazione di Proartis e Atelier Danza Hangart, ha già ospitato Luca Signoretti, Camilla Matteucci, Masako Matsushita e Annalisa Cioffi, e quest’anno accoglie altri due artisti figli di questa città: Elda Gallo e Matteo Marfoglia.

Elda, arriva dall’Austria, dove danza nel Gruppo ESE, a Salisburgo, con lo svizzero Sebastian Zuber e l’israeliano Eyal Bromberg. Matteo, già membro della compagnia olandese Introdans, arriva dal Regno Unito, dove danza nella National  Dance Company Wales a Cardiff.

Masako Matsushita e Roberto Lori, già in scena alla prima edizione come danzatori, partecipano in veste di coreografi, entrambi con lavori originali creati per le danzatrici della Cia Danza COBIP: Martina Ferraioli, Michela Torquati, Ilaria Battaglioni e Daniela Marinucci. Le quattro danzatrici sono alle battute finali del corso di perfezionamento organizzato da Hangart e hanno partecipato il 21 aprile scorso, con un altro lavoro a firma di Masako, alla piattaforma della danza professionale delle Marche Sotto a chi danza!, organizzata da AMAT a Civitanova. Inoltre, Martina e Michela sono state selezionate a Marsiglia per la nuova produzione del coreografo Marco Becherini, che girerà la Francia nei prossimi mesi.

Ma altri artisti, seppur non pesaresi, sono legati a questa città: è il caso di Irina Baldini, performer fiorentina, impegnata in Inghilterra, Olanda, Finlandia e Stati Uniti, e della danzatrice e coreografa giapponese Sayoko Onishi, artista dalla lunga carriera internazionale, esponente di spicco del new butoh. 

Ancora una volta, nell’accostare artisti già noti a performer che si affacciano ora al mondo dello spettacolo, è stato rispettato il titolo di questa rassegna che, nella sua locuzione impropria sul piano linguistico (abbina l’italiano ”in” all’inglese “off”), trova pieno significato nel gergo teatrale.

INFO T 0721 418596 Hangartfest

COMUNICATO STAMPA