www.presszanchi.com utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore, rispettando la privacy secondo le norme previste dalla legge. Usando il nostro servizio, acconsenti l'impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy. Per saperne di più o negare il consenso leggi l'informativa completa.

DI VENERDÌ… CON UN LIBRO

Sorcinelli 530x310Venerdì 5 febbraio 2016
MUSEI CIVICI DI PALAZZO MOSCA - PESARO

Tornano anche a febbraio gli appuntamenti dedicati alla presentazione di libri, realizzati ai Musei Civici di Palazzo Mosca di Pesaro grazie al DCE CreAttività, Distretto culturale evoluto della Provincia, che ha tra gli obbiettivi l’accrescimento di consapevolezza dei valori culturali insiti nel territorio.

Iniziato a dicembre, il ciclo di incontri ha già visto protagonisti, con grande partecipazione del pubblico, il libro “Incontro al Cemeterio” di Alessandro Cioppi (Gruppo Eracle edizioni), l’avventura di Galileo Ferraresi e Marina Bertozzi "Una Fragola fra i ghiacci" e le nuove guide di Pergola e Sassocorvaro, edite da Claudio Ciabochi.

Si prosegue dal 5 febbraio con la serie intitolata “Di Venerdì… con un libro” ovvero quattro interessanti pomeriggi (h 17.30, ingresso libero) dedicati ad altrettante pubblicazioni di Metauro ed Aras Edizioni. A cura degli editori Corrado Donati e Federica Savini e da un'idea di Paolo Sorcinelli, sarà l’occasione per indagare aspetti particolari della provincia pesarese: dalle memorie collettive alle esplorazioni di luoghi a personaggi di rilievo storico e artistico.

Il primo venerdì è con il libro “Immagini del ‘900. Un'autobiografia collettiva di San Costanzo” e se ne parla con Brunella Paolini della Biblioteca Oliveriana e gli autori Paolo Sorcinelli e Paolo Alfieri.
Un volume che nasce dalle storie di vita di centoventiquattro sancostanzesi. Uomini e donne che fra il 2005 e il 2014 hanno accettato di raccontare la loro memoria di fronte a una videocamera. La visione e l’ascolto di queste testimonianze richiedono più di undicimila minuti; le trascrizioni occupano centinaia e centinaia di fogli; le fotografie recuperate dagli album di famiglia e digita-lizzate sono migliaia. Un patrimonio storico e culturale che in parte è confluito in questo libro per tracciare l’autobiografia collettiva di San Costanzo lungo il XX secolo.

MARCHE IN TASCA

GUIDEPergolaSassocorvaro bSabato 23 gennaio 2016
MUSEI CIVICI DI PALAZZO MOSCA - PESARO

Ai Musei Civici di Palazzo Mosca prosegue il ciclo di incontri dedicato a libri che riguardano la provincia di Pesaro e Urbino, realizzato grazie al DCE CreAttività che ha tra gli obbiettivi l’accrescimento di consapevolezza dei valori culturali insiti nel territorio.

Dopo il successo degli appuntamenti dedicati a libro “Incontro al Cemeterio” di Alessandro Cioppi e alla bella avventura di "Una Fragola fra i ghiacci" di Galileo Ferraresi e Marina Bertozzi, sabato 23 gennaio alle 17.30 (ingresso libero) si parlerà delle nuove guide edite a Fabriano da Claudio Ciabochi, impegnato nella promozione delle Marche, e non solo, con le sue pubblicazioni dinamiche e coinvolgenti, facili da consultare, corredate da informazioni utili.

L’incontro è dedicato alle puntuali e agili guide alla scoperta di Pergola e di Sassocorvaro, attraverso itinerari culturali e naturalistici, con oltre 100 foto a colori, mappe e cartine. Due guide con testi in italiano e inglese, indispensabili per chi è in visita ma anche utile per i residenti che vogliono scoprire le bellezze dei luoghi della provincia con riferimenti alla tradizione enogastronomica e alle principali eccellenze turistiche.

Il progetto ha visto protagonisti l'editore, gli autori Graziano Ilari per la guida di Pergola e Fabio Fraternali per la guida di Sassocorvaro, e si deve altresì ad una preziosa collaborazione sul territorio, dagli enti ai privati che hanno autorizzato le immagini delle loro proprietà, da chi ha aperto i luoghi a chi ha fornito materiale iconografico d’archivio.

Introduce la presentazione la giornalista Betta Ferri e ad illustrare tutti i dettagli saranno presenti gli autori e l'editore Claudio Ciabochi.

A febbraio gli incontri proseguiranno ogni venerdì. Metauro Aras edizioni presenterà alcune interessanti pubblicazioni su luoghi e testimonianze del territorio, a cura di Federica Savini, responsabile editoriale, e del Prof. Paolo Sorcinelli. Quattro pubblicazioni che permettono di indagare aspetti particolari della provincia pesarese: dalle memorie collettive alle esplorazioni di luoghi a personaggi di rilievo storico e artistico, spesso poco noti o sconosciuti.

INFO PESARO MUSEI

ARTE E FOTOGRAFIA

BIASIUCCI Vapori 530x310Martedì 19 e 26 gennaio 2016
MUSEI CIVICI DI PALAZZO MOSCA - PESARO

In occasione della mostra di Antonio Biasiucci “Molti”, in corso fino al 31 gennaio al Centro Arti Visive Pescheria di Pesaro, il curatore Ludovico Pratesi propone due incontri di approfondimento dedicati al rapporto tra arte e fotografia contemporanea.

L’appuntamento è presso i Musei Civici di Palazzo Mosca e si inizia martedì 19 gennaio alle 18.30 (ingresso libero) con Arte e Fotografia: i Maestri. Un itinerario per comprendere l’evoluzione della fotografia, attraverso le opere dei più importanti fotografi italiani degli ultimi vent’anni tra i quali Luigi Ghirri, Mario Giacomelli, Guigo Guidi, Luca Campigotto, Paolo Pellegrin, Mimmo Jodice, Olivo Barbieri e naturalmente Antonio Biasiucci, di cui si possono ammirare alla Pescheria, la recente serie Molti oltre ai cicli degli anni ’80 Vapori e Madri.

Martedì 26 gennaio, stesso orario, sarà la volta di Arte e Fotografia: le nuove generazioni. Un viaggio alla scoperta di giovani artisti che si esprimono attraverso il medium fotografico, come Francesco Jodice, Rä di Martino, Silvia Camporesi, Giovanni Ozzola, Linda Fregni Nagler, Giuseppe Gabellone, Armin Linke, Elisa Sighicelli, Donatella Spaziani.

La mostra e gli incontro sono organizzati da Comune di Pesaro/Assessorato alla Bellezza e Sistema Museo.

INFO PESARO MUSEI

UNA FRAGOLA FRA I GHIACCI

Fragola MagellanoSabato 16 gennaio 2016
MUSEI CIVICI DI PALAZZO MOSCA - PESARO

Prosegue ai Musei Civici di Palazzo Mosca il nuovo ciclo di incontri dedicato alla presentazione di libri che riguardano la provincia di Pesaro e Urbino.

Un progetto di animazione e divulgazione stimolante, realizzato grazie al DCE CreAttività, Distretto culturale evoluto di cui è capofila la Provincia, che ha tra gli obbiettivi l’accrescimento di consapevolezza dei valori culturali insiti nel territorio.

Dopo il libro rivelazione “Incontro al Cemeterio”, Gruppo Eracle edizioni, di Alessandro Cioppi, presentato a dicembre, sabato 16 gennaio alle 18 (ingresso libero), è la volta di “Una Fragola fra i ghiacci” ovvero una esperienza di vita nonché scientifica, documentata in un libro (purtroppo andato esaurito) e in un avventuroso video che sarà presentato e commentato durante l’incontro.

L'esperienza è quella dello skipper bolognese Galileo Ferraresi e della compagna di avventura Marina Bertozzi che rievocheranno l’appassionante crociera di esplorazione dell’Antartide intrapresa nel 2000, al timone di Fragola - un quattordici metri progettato da Carlo Sciarelli e costruito nei cantieri di Trieste - alla ricerca di riscontri a quello che avevano ipotizzato studiando antiche mappe.

Come potevano gli antichi greci conoscere l’Antartide e Leonardo e i cartografi del 1500 disegnarlo, se fu avvistato soltanto nel 1820?
Spinti da suggestioni, leggende e letture, Galileo e Marina hanno sfidato le acque burrascose e i venti gelidi per raggiungere il polo Sud e provare che in quel continente di ghiacci un tempo c’era una civiltà di antichi signori del mare che una catastrofe naturale, dovuta allo spostamento dell’asse terrestre, fece sparire.

Introduce Marco Perugini del team di lavoro di CreAttività e se ne parlerà con i due protagonisti; non mancheranno riferimenti a Pandolfo III Malatesta che aveva contatti con le Americhe prima di Colombo, e a mappe, carte, globi, conservati nelle istituzioni culturali del territorio.

ILLUMINATI Immagini dalla letteratura: Bellini, Dalì e i contemporanei

Locandina ILLUMINATI19 dicembre 2015 - 3 aprile 2016 > PROROGATA AL 19 GIUGNO
MUSEI CIVICI DI PALAZZO MOSCA / CASA ROSSINI / SCALONE VANVITELLIANO - PESARO

Per il periodo natalizio si apre a Pesaro una nuova e affascinante mostra “diffusa” nel centro storico della città; per la prima volta un percorso espositivo corale che coinvolge i Musei Civici di Palazzo Mosca, Casa Rossini e lo Scalone Vanvitelliano.

Dal 19 dicembre 2015 fino al 19 giugno 2016 le tre sedi ospitano ILLUMINATI. Immagini dalla letteratura: Bellini, Dalì e i contemporanei, a cura di Marcello Smarrelli. Una mostra trasversale rispetto alle epoche e alle aree geografiche, incentrata sul desiderio di rappresentare un assunto noto, ma spesso poco considerato e non privo di sorprese: la funzione iconografica delle opere letterarie e la loro capacità di ispirare gli artisti di tutti i tempi.

L’evento è organizzato dal Comune di Pesaro – Assessorato alla Bellezza e Sistema Museo in collaborazione con Ente Olivieri - Biblioteca e Musei Oliveriani, presso le cui collezioni è possibile ammirare pregiati volumi illustrati, alcuni dei quali, tra il Quattrocento e l’Ottocento, concessi in prestito e inseriti nel percorso espositivo.

La mostra si pone infatti nell’ottica della nascente Fondazione Pesaro Cultura e intende interpretarne le potenzialità dal punto di vista della messa in rete degli spazi e della integrazione delle discipline.

ILLUMINATI si riferisce alla pratica tardo antica della miniatura, che inizialmente era limitata alla decorazione in rosso delle lettere iniziali dei capitoli di un manoscritto. Il termine deriva verosimilmente dal latino minium, un particolare minerale dal quale si ricavava il colore. A partire dal XIV secolo, con il diffondersi di illustrazioni di piccolo formato, il significato di miniatura passò genericamente ad indicare dipinti, oggetti e forme di dimensioni ridotte.

Detta anche “alluminatura” o “illuminatura” (in inglese illumination e in francese enluminure) per via dei colori luminosi e vibranti in risalto sulla pagina, ma anche per via dell'allume o lume mescolato ai colori come collante, la miniatura è all’origine della trasformazione di un testo scritto in un’immagine che lo rende più comprensibile, immediatamente fruibile, gli dà nuova vita, lo illumina.

Gli artisti hanno la capacità di trasformare idee ed emozioni in immagini e molto spesso la fonte di ispirazione sono le storie tratte dalle grandi opere letterarie. In questo senso sono gli artisti stessi ad essere degli illuminati, dei demiurghi in grado di rendere vivi e tangibili i concetti e le figure tratte dalle pagine scritte.

In dialogo con tre importanti luoghi storici di Pesaro, la mostra è l’occasione per assistere ad un confronto inedito tra esempi del patrimonio museale, che testimoniano sin dall’antichità l’uso di testi letterari come fonti iconografiche per le opere d’arte; le 100 tavole incise di Salvador Dalì realizzate negli anni cinquanta, con immagini visionarie tratte dalla Divina Commedia, oltre ad alcune edizioni illustrate del poema dantesco concesse dall’Ente Olivieri; e le opere dei contemporanei Francesco Arena, Francesca Grilli e Rä di Martino, ispirate o dedicati ad altrettanti capolavori della letteratura.